Regole e ‘Buon Senso’

«Il buon senso c’era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune»

All’inizio erano indicazioni da seguire – stare in casa, uscire solo per necessità, lavarsi le mani, ecc. – ma, nel giro di pochi giorni, sono diventate regole inflessibili…

… e poi c’è il ‘Buon Senso’ e su questo vorrei spendere qualche parola perché sembra ci siamo dimenticati cosa sia. 

Per capire meglio porto tre definizioni.

a) Inizio con quella della Treccani che dice: «Capacità naturale, istintiva, di giudicare rettamente, soprattutto in vista delle necessità pratiche». Non è una definizione molto chiara e significativa, ha bisogno di venire compresa e per questo prendo a prestito le parole di due grandi del pensiero e della letteratura.

b) Jane Austen era un’esperta di ‘buon senso’ e, anche se in salsa inglese e ottocentesca, ne ha dato la miglior definizione in ‘Sense and Sensibility’: «il fondamento sul quale ogni cosa buona può essere edificata». La Austen intendeva il ‘buon senso’ come giudizio naturale, che viene dall’essere parte di una natura che non è quella selvaggia ma quella civilizzata, societaria, cioè la natura come società civile.

c) Ma è Alessandro Manzoni che ci ha offerto una visone più chiara del buonsenso quando ha scritto: «Il buon senso c’era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune». Ha inteso come ‘buon senso’ la saggezza istintiva dei singoli in contrasto con il ‘senso comune’ cioè l’opinione della maggioranza. Con le parole di Manzoni riusciamo quindi a capire la differenza profonda tra ‘buon senso’ e ‘senso comune’.

Oggi confondiamo i due concetti e nel ‘senso comune’ abbiamo lasciato naufragare il ‘buon senso’ e dimenticato cosa sia. Dovremmo fare in modo di recuperarne qualche briciola se non vogliamo scadere in una comunità dove ci si uniforma a un modello dominante e a rigidi comportamenti imposti.

Gli esempi in cui manca il buon senso? Ne cito solo un paio, quelli più recenti e che mi hanno sollecitato a scrivere questi pensieri.

  1. Stamattina una mia amica ha portato fuori il cane e se i metri di distanza da casa non erano duecento saranno stati trecento. Fermata dai vigili si è sentita dare “l’ordine” di tornare a casa e restarci con il cane; si è sentita dire di essere fuori-legge e se la trovano ancora la denunciano; i vigili sono anche poi passati a controllare a casa. Insomma si è sentita trattata come una criminale. (Sapete che sono aumentate in modo esponenziale le vendite online di gocce tranquillanti per cani?)
  2. Sempre stamattina, aprendo Facebook, mi è capitato sotto agli occhi un articolo in cui un medico igienista dice che anche in casa non siamo sicuri e che il corona virus ci minaccia in ogni mossa che facciamo e in ogni cosa che tocchiamo. Quindi, oltre a lavarsi continuamente le mani, dovremmo sterilizzare proprio tutto e, naturalmente, guai a dare un bacio o fare una carezza a chi sta in casa con te. 

Il ‘senso comune’, insomma, diventa in questa fase di emergenza una trappola per tutti: ci fa guardare in cagnesco e con sospetto ogni volta che ci incrociamo per strada; ci rende guardiani uni degli altri; ci toglie la sensibilità e l’intelligenza di capire che i bisogni sono differenti e noi non siamo tutti uguali; ci fa dimenticare la tolleranza e la flessibilità che sono la base in una società civile. Hai voglia poi di cantare e di sostenere l’importanza di stare uniti per l’Italia!

2 thoughts on “Regole e ‘Buon Senso’

  1. Credo sia sempre la situazione generale di incertezza, e la mancanza di linee guida del tutto sicure e affidabili, a incrinare il buon senso individuale… è un attimo scivolare nell’eccesso, sia da una parte che dall’altra. Questo virus è un banco di prova per ognuno di noi.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...