Alberto Giacometti. Le opere

… io so che mi è assolutamente impossibile poter modellare, dipingere o disegnare una testa, ad esempio, così come la vedo, e tuttavia questa è la sola cosa che cerco di fare. Tutto ciò che saprò fare sarà sempre soltanto l’immagine sbiadita di quello che vedo e la mia riuscita sarà sempre inferiore allo scacco, o sarà, forse sempre pari ad esso. Io non so se lavoro per realizzare qualcosa oppure per scoprire il motivo per cui non riesco a fare ciò che vorrei

Continua a leggere

Alberto Giacometti. Un ritratto.

Tanto, perché tu lo sappia, è impossibile anche finire un ritratto. Una volta i ritratti venivano finiti perché sostituivano le fotografie ma oggi non hanno più senso. Posso solo provare a farlo”:

Continua a leggere

Filippo de Pisis

Cercare in questa pittura un animo che riconosca internamente il suo impegno morale, la dolorosa coscienza, il suo dramma umano, sarebbe inutile. Si può dire che questa pittura appartiene a se stessa, quasi improvviso e arbitrario dono della natura al quale non si può chiedere di più che questa meraviglia d’essere apparso e di renderci felici o per lo meno di esaltarci” (Toti Scialoja)

Continua a leggere

Boldini e la moda

Le femmes-fleures di Giovanni Boldini sono “rivestite dagli artifici dei sarti e delle modiste… figurativamente legate a pose ambigue tra il salotto e il teatro, come dipinte sotto un vetro traslucente”:

Continua a leggere

Margherita Sarfatti

A circa un secolo di distanza, con il distacco necessario per affrontare con oggettività la nostra storia, proponiamo oggi un’indagine critica sulla vita, intensa e controversa, di una figura culturale politica eccezionale, indubbiamente tra le più significative del secolo scorso. L’arte e la storia d’Italia sono indissolubilmente legate alla figura di Margherita Sarfatti. Oggi è il tempo di occuparcene” *

Continua a leggere

Arte e Magia

Arte e Magia
Il fascino dell’esoterismo in Europa
Rovigo, Palazzo Roverella
29 settembre 2018 - 27 gennaio 2019
Continua a leggere

Courbet e la natura

Courbet fu un pittore radicale, militante, e usò l’arte per veicolare le proprie idee estetiche e il proprio impegno politico; le sue opere mettono in discussione l’accademismo e contestano l’ordine costituito” (V. Pomarède). 

Continua a leggere