Ragazze elettriche

Il genere è come il gioco dei bussolotti. Che cos’è un uomo? È tutto ciò che non è una donna. Che cos’è una donna? È tutto ciò che non è un uomo. Se dai un colpetto sul bussolotto, suona vuoto. Se giri il bussolotto, non trovi niente

Continua a leggere

L’isola del drago

Si meravigliò per come gli uomini riuscissero a trasformare il mondo in una sorta di ballo in maschera, e della facilità con cui una donna riusciva a imparare a ballarlo

Continua a leggere

Il signore dei draghi

«Che cos’è il Male? » chiese il suo giovane interlocutore [...]
«Il Male è una ragnatela tessuta da noi uomini » rispose Ged
Continua a leggere

Earthsea, Ursula Le Guin, l’Ombra e la ricerca di equilibrio

Spesso appaiono inspiegabili le ragioni per cui si sceglie un libro da leggere. Qualche volta succede – non importa se sin dalle prime pagine oppure solamente alla fine, quando tutti i pezzi rientrano in un’immagine definita – di provare un sentimento di partecipazione, quasi un appagamento, che porta a pensare come quella scelta sia giunta a proposito, come se una sorta di antenne invisibili avessero guidato verso quelle storie e quei pensieri.

Continua a leggere