La notte di Lisbona

La vita del profugo, ” …quella di chi non può star fermo in nessun luogo, cui non è lecito metter mai radici; che deve sempre rotolare. L’esistenza del fuoriuscito.”
Continua a leggere