La compagnia del vento

“Quando tutto questo sarà storia, il mondo si ricorderà di noi ebrei. Del mio popolo annientato serberanno memoria, stanne pur certo, troveranno le nostre valigie con su scritti i nostri nomi con il gesso bianco, troveranno i nostri averi e tutto quello che abbiamo dovuto consegnare ai nazisti. Troveranno i nostri nomi. Di noi resterà testimonianza…

Ma di voi zingari, Dušan, di voi non ci si ricorderà, voi non avete valigie quando vi acciuffano per portarvi nei campi di concentramento, non le avete perché non le possedete, non avete beni, non si conoscono i vostri nomi, nessuno ha scritto di voi, attraverserete ignorati la morte e lo sterminio, ignorati…

… non ci si ricorderà di voi, perché non siete nessuno”.

Continua a leggere