L’impressionismo di Zandomeneghi

Les Italiens de Paris: così era chiamato il trio di artisti italiani presenti a Parigi durante gli anni della Bella Époque e dell’impressionismo. Sono Giovanni Boldini (Ferrara, 1842 – Parigi, 1931), Giuseppe De Nittis (Barletta, 1846 – Saint Germain en Laye, 1884) e Federico Zandomeneghi (Venezia, 1841 – Parigi, 1917).
L’influenza dell’impressionismo francese è evidente nelle opere di tutti tre questi artisti, anche se con differenze di stile, ma tra tutti è Zandomeneghi quello che ha fatto parte del movimento a tutti gli effetti. Nel 2017 cade l’anniversario della sua morte e, a Palazzo Zabarella a Padova, gli viene dedicata una mostra antologica con un centinaio di opere tra dipinti a olio e pastello, da quelle giovanili a quelle della maturità, in un arco di tempo che va dall’ultimo decennio dell’Ottocento ai primi anni del nuovo secolo. Continua a leggere